Il gatto nell'arte, da Leonardo a Picasso

Scritto da: -

Il gatto: creatura magnifica, magica, indipendente, soave, scattante, oscura. In una parola: perfetto!

gatto-d'arte_locandina.jpgA quest’animale mistico, che Leonardo da Vinci definì “il capolavoro della Natura“, l’Associazione Atelier Gluck Arte di Milano dedica la mostra GATTIDARTE - Il gatto nell’arte, da Leonardo a Picasso che, in occasione della Giornata Nazionale del Gatto, il 17 febbraio, propone un itinerario unico attraverso la lettura che gli artisti più celebrati della Storia dell’Arte ne hanno dato ritraendolo di volta in volta come incarnazione del Male, della Grazia, della Guerra, della Calma, della Bellezza, del Vizio e della Virtù.

Dai gattini appena schizzati a matita da Leonardo a quello mostruoso che Picasso ritrae come incarnazione della guerra, da quello pigro di Renoir che dorme pacioso in grembo alla padroncina a quello che balza lesto al centro della Natività di Lotto, da quello coloratissimo che Klee immagina a caccia di succulenti uccellini a quello in bianco e nero inciso da Dürer ai piedi di Adamo ed Eva, da quelli di Goya acquattati nel buio fino a quello un po’ “malandrino” che fa capolino ai piedi della bella Olympia di Manet. Ma non solo: c’è spazio anche per i gatti mai dipinti dai grandi artisti su tele mai esistite, per i mici ritratti in panni aristocratici e per i gatti visti dai giovani dell’Accademia di Brera, gli artisti di domani.

Insomma una vera e propria “gatteria” d’arte! E molto altro ancora!

Non ci sarà, infatti solo la pittura a rappresentare l’arte, ma anche la fotografia con nove scatti d’autore che ci raccontano un universo tutto particolare, e mai visto da così vicino. Perché se è vero che la fotografia ci ruba l’anima, le nove vite dei gatti rubate dai poetici scatti in bianco e nero di Antonella Parolo, ci permetteno di osare, anche se solo per nove brevi istanti, di cercare di capire a cosa pensano i gatti.

E poi ancora, i microcosmi felini di Ettore Sobrero, librerie in miniatura, in 3D, minuziosamente ricostruite nei minimi particolari con simpatici gattini che giocano gettando scompiglio in un piccolo mondo di libri; lo stile “Pop Cat” con le foto di MoniQue di divertenti mici immortalati su tappeti colorati che hanno qualcosa in comune con le “texture” del loro mantello e l’allestimento delle divertenti statuine della serie Sorprese e Dintorni che riproducono i gatti più simpatici dei cartoni animati: Silvestro, Tom, Felix, Garfield e gli Aristogatti.

VERNISSAGE. L’inaugurazione si terrà giovedì 17 febbraio, Giornata Nazionale del Gatto, alle ore 18.30. Interverranno gli artisti coinvolti, esperti dell’ANFI, il Prof. Stefano Zuffi, storico dell’Arte e autore del volume “I gatti nell’arte” (Sassi editore) e ospiti d’onore per una grande festa dedicata al felino più amato di tutti i tempi.

L’evento sarà animato anche dalla partecipazione del grande body painter Guido Daniele che “trasformerà” con la sua arte il viso di una modella in musino di gatta di razza. Per l’occasione la cantante Laura Susan canterà la canzone “Il mio gatto“, inno della Giornata Nazionale del Gatto!

La mostra vanta il patrocinio di ANFI-Lombardia (Associazione Nazionale Felina Italiana) e Comune di Milano - Garante per la Tutela degli Animali.

Gatti d’arte
dal 17 al 27 febbraio 2011
Atelier Gluck Arte
Via Cristoforo Gluck 45, Milano
Ingresso libero - Tel.: 331/9963519

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Gattivity.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Lifestyle di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano