Natale 2011: vademecum per scattare la foto perfetta ai vostri animali

Scritto da: -

Animali da amare, animali da fotografare. Il Natale è l'occasione perfetta per fermare i ricordi dei momenti felici insieme al proprio pet. Ecco una piccola guida pratica per scattare bellissime foto natalizie a cani, gatti & co.

Foto-Natale- cani-e-gatti-ecco-come-farle.jpg
Tempo di festa e tempo di ricordi da fissare e condividere. Il Natale offre un’occasione unica per fare foto dall’ambientazione magica: voi prendete le vostre macchine fotografiche che a rivelarvi i trucchi per realizzare tante belle foto che immortalino perfettamente i ricordi delle feste in compagnia dei vostri pet ci penso io.

Le fotografie di animali sono le più numerose e le più cliccate in rete. E, in effetti, sembra facile fare fotografie agli animali. Ma farne una che sia davvero originale e colga l’essenza del proprio pet non lo è per nulla. Prendiamo cani e gatti, ad esempio, che sono i più popolari e i più liberi di muoversi a piacimento intorno a noi. Ognuno di loro è unico e, agli occhi dei suoi “padroni”, è il più bello del mondo. Ed è naturale che sia proprio così. Ma come fare per catturare il loro spirito, la loro personalità, quel loro “essere speciale” in una fotografia che custodirete per sempre? Il Natale è unico nell’offrire l’atmosfera e l’ambientazione giusta per una bella foto che sia davvero nostra. Ma bisogna saperne approfittare.

LA TECNOLOGIA AIUTA. Oggi per fortuna la tecnologia ci viene in aiuto: ci sono i cellulari, sempre a portata di mano per poter cogliere l’attimo fuggente; e le macchine digitali compatte  piccole, pratiche, e facili da usare, o reflex, per i più evoluti che cercano lo scatto professionale. Questo consente a tutti, anche ai meno esperti o appassionati di fare innumerevoli scatti da cui tirare fuori le foto più belle da stampare, conservare o condividere con gli amici, senza il problema del costo di sviluppo che in passavo limitava molto la possibilità di imparare l’arte ai non addetti ai lavori.

Foto-gatto-Natale-sull'albero.jpg Poi però c’è, appunto, la tecnica che si può apprendere solo informandosi o facendosi dare qualche “dritta” su cui poi esercitarsi molto. La pratica è fondamentale se si vogliono fare propri i consigli degli esperti. Ma questa per fortuna si fa… fotografando. Solo dopo molti ma molti scatti potrete vedere le vostre foto cominciare ad assomigliare a quelle degli animali immortalati da grandi professionisti per calendari, diari e poster! Con una macchina digitale il numero degli scatti è irrilevante, potete quindi immortalare ogni momento - più scatti fate, più probabilità avete di catturare l’immagine perfetta! Ecco, dunque, alcuni consigli di base su cui lavorare che potrete applicare ogni qualvolta deciderete di fotografare il vostro amico pet.
Le tecniche specifiche possono variare leggergente a seconda del tipo di animale e delle sue caratteristiche. Ma in generale gli aspetti fondamentali da tenere a mente per scattare una foto fantastica di un gatto sono molto simili a quelle che usereste per immortalare qualsiasi altro animale: immensa pazienza, illuminazione dall’alto ed esposizione flessibile, consapevolezza delle sensazioni del vostro pet. Vediamoli quindi nel dettaglio.

METTERE A FUOCO. Prima di fotografare il vostro cane o gatto, pensate all’immagine che volete immortalare per il futuro. Vi volete ricordare di quando Fido occupa tutto il divano mentre dorme? O di come Micio salta come una gazzella dal pavimento fino in cima alla libreria? Mettete a fuoco metaforicamente le vostre idee e preparatevi a scattare. Quando pensate di essere al momento giusto è necessario mettere a fuoco in senso letterale l’immagine stavolta: è importante anche per conservare le foto più belle. Ricordate che il sistema automatico di messa a fuoco delle macchine digitali ha una resa migliore se si inquadra un oggetto solido (come gli occhi o un collare) piuttosto che un gomitolo di pelo. E se i vostri pet si muovono, come probabile, cambiate la distanza dalla macchina, ricordandovi di aggiustare sempre la messa a fuoco in modo da avere la risoluzione migliore al momento dello scatto.

CERCARE LA LUCE GIUSTA. Fare una bella foto spesso è solo una questione di luce giusta. Come regola generale, il flash fotografico e gli animali non vanno d’accordo. Alcuni sono spaventati dalla luce improvvisa ed il flash tende a scolorire i colori brillanti che caratterizzano l’animale. La luce naturale - o all’aria aperta o che filtra da una finestra - non è solo meno traumatica per i nostri piccoli amici, ma garantisce anche una riproduzione migliore dei colori. E se non c’è abbastanza luce, il vantaggio delle tecnologie digitali ti permette di illuminare l’immagine successivamente con il tuo computer (i ritocchi in fase di post produzione sono ammessi, ma non esagerate!).

PREPARARE LA MACCHINA. Prima di iniziare a scattare, assicuratevi che state utilizzando le lenti giuste e che la macchina sia impostata sulla modalità di scatto corretta. Se state usando una macchina Reflex, potete utilizzare uno zoom più potente per catturare tutti i dettagli anche se sei distante dal muso del vostro amico. Poiché gli animali si muovono molto velocemente, è preferibile impostare la macchina su un tempo di scatto rapido altrimenti finirete per avere foto mosse ogni volta che il vostro pet muove la testa. Con una macchina Reflex, selezionate la modalità “priorità di tempo” e optate per una velocità rapida di scatto - 1/200 di secondo o maggiore - e lasciate fare il resto alla macchina. Se invece state usando una macchina automatica, scegliete la modalità “sport”, programmata per scattare immagini in movimento. Se la vostra macchina ha l’opzione per scattare in modo continuo, impostatela - potreste essere fortunato ed immortalare una sequenza intera di fantastici scatti del vostro “cucciolo” in azione.

IMPARARE A COMPORRE. Una bella foto non si ottiene inquadrando solamente il vostro soggetto. Considerate tutto quello che vuoi includere nell’immagine insieme al vostro animale. Quale sarà la cornice? Un divano, un albero in giardino, la sua cuccia, le decorazioni natalizie in casa? Oppure volete che sia solo lui il protagonista? Se la vostra macchina lo permette, selezionate un diaframma molto aperto (impostando “low f-stop” su valori bassi, 4 o minori) per creare un effetto artistico usando la “profondità di campo” e sfocando tutto ciò che circonda il vostro pet. Pensate all’inquadratura della macchina. Se volete fotografare il vostro cane o gatto con lo sguardo pensieroso, scattate da una posizione laterale; con lo sguardo fisso nel vuoto, scattate da dietro; con lo sguardo fisso verso l’obiettivo mettetevi sul pavimento al suo stesso livello - questo non solo vi darà una prospettiva migliore rispetto a quella dell’inquadratura dall’alto ma aiuterà anche il vostro amico a rilassarsi.

NON SOLO PET. Non abbiate paura di far comparire nella foto altre persone. La foto sarà ancora più speciale in futuro se avrà come protagonista un’altra persona cara. A volte, anche solo inquadrare una mano che accarezza il cane o il gatto è sufficiente per dare più calore e trasmettere emozione all’immagine, e questo può anche essere un modo furbo per tenere fermi i soggetti più iperattivi e scattargli le foto! Guardate come interagiscono l’uomo e gli animali. Se siete fortunati, riuscirete ad immortalare il perfetto, candido istante in cui si scambiano uno sguardo o quando il vostro cucciolo si rilassa e sfoggia un “sorriso” raggiante.

ARMARSI DI PAZIENZA. Last but not least, la pazienza. Per fare belle foto occorre innanzitutto tanta pazienza. Ricordatevi che i vostri animali non si rendono conto che state cercando di fotografarli - quindi non obbediranno a comandi tipo “stai fermo, proprio lì!” o “spostati leggermente verso sinistra”, “sorridi”, ecc. Potrete solo aspettare che si mettano in posa involontariamente. Fateli rilassare, non insegui teli o sarà peggio e all’istante perfetto non sarete pronti. Se volete che guardino verso l’obiettivo, provate a tenere il suo giocattolo preferito vicino alla macchina per catturare la sua attenzione.
La pazienza vi servirà poi a palate anche per giudicare i risultati dei vostri scatti. Non demordete: mai arrendersi! Se all’inizio non avete successo, continuate a provare. Man mano che i vostri pet si abitueranno ad avervi intorno con la macchina fotografica, impareranno ad ignorarvi e a comportarsi naturalmente e voi diventerete sempre più bravi ad anticipare le loro mosse e a farvi trovare con la macchina pronta per la foto messa a fuoco perfettamente e la luce giusta.
E sarete veramente liberi di scattare la foto che vi scalderà sempre il cuore quando in futuro la guarderete!

NATALE 2011: GATTIVITY ASPETTA LE VOSTRE FOTO. Coraggio, ormai non ci sono più scuse: i trucchi li sapete e non vi resta che scattare le foto del vostro Natale 2011 e inviarle a Gattivity. Ne approfitto, infatti, per ricordarvi che Gattivity sta raccogliendo le foto a tema natalizio dei suoi lettori per pubblicarle nella fotogallery del post del giorno della Befana e in un album creato apposta sulla sua pagina facebook. Per partecipare non dovete far altro che scattare, scattare e ancora scattare immagini natalizie dei vostri pet e inviarle all’indirizzo emanuelazerbinatti@blogosfere.it entro la mezzanotte del 5 gennaio 2012, così da lasciarmi il tempo di caricarle nel post per la mattina seguente. I pet sono tutti ammessi: cani, gatti, conigli, criceti, cuccioli a due o a quattro zampe, con i peli o con le penne, purché colti in atmosfera natalizia (per tutte le altre vi ricordo che c’è sempre l’album gli Amici di Gattivity). È un’occasione per festeggiare insieme il Natale e per fare conoscere i cucciolotti di cui, sono sicura, andate fierissimi, al resto della community di lettori.

FONTE: La parte tecnica di questi consigli è gentilmente offerta da Hills Pet Nutrition Pet Nutrition.

LINK UTILI:
Foto gatti divertenti: a Natale siamo tutti più buoni
Foto gatti Natale 2011: il cappello di Santa Claus
Natale 2011: foto a tema con cani e gatti
iPhone app: Instant Wild scatta immagini per salvare il mondo animale

Vota l'articolo:
3.94 su 5.00 basato su 16 voti.